Qualcuno ha scritto che Domenico Luppino, animatore e leader della cooperativa sociale Giovani In Vita, deve morire.
La scorsa mattina, in un pannello con su disegnata una croce affisso all'ingresso di uno dei fondi gestiti dalla cooperativa, con una croce in legno attaccata insieme. Dopo il furto di un trattore e altri "segnali"...         (...................)
Non capisce, chi ha scritto quella cosa, che Luppino, Giovani In Vita, noi - azzardiamo a scrivere - e tutti quelle e tutte quelle che vogliono cominciare a vivere, in questa terra, e creare possibilità di nuova vita, devono fare finta che lui non esiste, che loro non esistono, per certi versi, e riprendersi la libertà e la dignità, affermare i propri diritti e conquistare il proprio futuro, senza chiedere permesso. E così riprendersi la vita. Altro che morire...
Lunga strada, Giovani In Vita, siamo con voi.


per conoscerli: http://www.giovaninvita.com/ 

Domenica, 30 Agosto 2015 08:51

 

L’ALTRA FACCIA DI EXPO SIAMO NOI, NON SCAMBIAMO PER CURA IL MALE

Il futuro a cui guarda EXPO è terribile e viene dal passato peggiore che conosciamo: quello degli imbrogli e delle speculazioni, che lasciano a terra, sulla nostra terra, oggi più che mai, un tappeto d'agrumi a inacidirla...

(clicca per leggere tutto il comunicato...)

Venerdì, 17 Aprile 2015 06:10

 Gli schizzi di fango lanciati in questi giorni contro i No Expo farebbero sorridere se non fossero così disgraziatamente mistificatori e violenti.

...

Abbiamo letto esempi di giornalismo di protoinchiesta, il cui succo consisteva in una diffamazione operata sistematicamente su singoli, identificati personalmente quali  “nemico pubblico” al fine di costruire una storia che attiri i palati pruriginosi di alcuni lettori.

Venerdì, 03 Aprile 2015 21:55
Pagina 10 di 33
Iscriviti alla newsletter